fbpx
Come funziona Trackting

Introduzione

Trackting è un sistema smart, ovvero funziona completamente in automatico riconoscendo le varie situazioni e reagendo di conseguenza. Impara a conoscerlo per sfruttarlo al meglio!

Partiamo da cosa trovi nella confezione: un Tracker (la scatolina nera) e un Tag (il portachiavi rosso). Il cervello dell’intero sistema è il Tracker. Al suo interno ha un avanzato sensore di movimento, un ricevitore satellitare GPS e la SIM per connettersi a Internet.

Il Tag portachiavi permette al Tracker di riconoscere quando sei tu alla guida del tuo veicolo (ovvero quando sei vicino al mezzo max indicativamente 15 metri). Lo fa automaticamente trasmettendo il suo codice identificativo univoco.

Per ottenere la massima durata di batteria il Tracker è normalmente in modalità Standby, ovvero non traccia la tua posizione in modo continuo, ma è pronto a reagire ad un eventuale tentativo di furto in tua assenza.
Per questo motivo, a differenza di altri dispositivi che funzionano con gli SMS, non è possibile interrogare il Tracker, dal momento che è il Tracker stesso a inviare il suo ultimo stato all’App.

1. Alla guida: hai mosso il tuo veicolo e stai guidando

Quando il tuo veicolo viene mosso il Tracker esce dalla modalità standby per controllare se il Tag portachiavi è nelle vicinanze e quindi che sia stato tu e non un ladro. Se trova il Tag nelle vicinanza torna in standby, quindi non traccia la tua posizione durante la guida, sempre per massimizzare la durata della batteria e per rispettare la tua privacy.

NOTE
– Mentre guidi vedi sull’App che il tuo mezzo risulta ancora sull’ultima posizione di parcheggio. Non è un problema, ma il suo normale funzionamento!
– Se scatta l’allarme anche se sei vicino significa che il Tag non comunica con il Tracker. Spesso è dovuto al fatto che tenendolo nella tasca dei pantaloni il corpo fa da “schermo”. Il consiglio è tenere il Tag sul portachiavi del mezzo o comunque ad almeno 10cm dal corpo.

2. In Parcheggio: hai posteggiato e ti sei allontanato

Quando parcheggi il tuo veicolo, il Tracker non rilevando movimento, si attiva automaticamente dopo pochi secondi per proteggere la tua moto. Inoltre, dopo qualche minuto, riceverai anche una notifica che ti informerà della posizione del parcheggio.

Dal momento in cui hai parcheggiato il Tracker reagisce ai nuovi movimenti che potrebbero essere causati da un potenziale ladro.

NOTE
– Se non dovessi ricevere questa notifica, ad esempio per scarsa copertura o per problemi sulla rete cellulare, non preoccuparti: il tuo veicolo è comunque protetto
– Anche nel caso in cui ricevessi una notifica senza posizione (vedi immagine qui sotto) la tua moto è comunque protetta. Significa solo che in quel punto non è stato possibile ricevere il segnale dai satelliti ma se venisse mossa invierebbe la sua posizione non appena riesce a vedere il cielo
– La precisione del GPS in modalità parcheggio non è quella massima per evitare un eccessivo ed inutile consumo di batteria. Trackting passa alla modalità “alta precisione 5m” solo nel caso di Allarme dove la priorità è data al ritrovamento del mezzo.

3. In Allarme: un estraneo sta spostando il tuo veicolo

Trackting passa dallo stato di Parcheggio a quello di Allarme se qualcuno armeggia con la tua moto o peggio prova a spostarla. Il sensore del Tracker percepisce il movimento e non rilevando il tuo Tag nelle vicinanze attiva immediatamente la modalità Allarme.

Entro un minuto ricevi la telefonata e la notifica quindi l’App inizia il tracciamento del mezzo per permetterti di localizzare il ladro. Ti mostrerà la sua posizione, direzione e velocità in tempo reale. La posizione viene inviata in modo dinamico dipendente dalla velocità del mezzo, quindi non a intervalli predefiniti; anche in modalità Allarme Trackting ottimizza l’uso della sua batteria.

4. Uscita dallo stato di Allarme

Il sistema esce dallo stato di allarme quando il Tag è in prossimità del Tracker per almeno 1 minuto, mentre il Tracker è mantenuto in movimento. Quindi basta salire sul proprio mezzo con il Tag e guidare per 1 minuto per disattivare l’allarme.

Batterie e ricarica

Il Tracker ha al suo interno una batteria ricaricabile tramite USB. Per caricarlo è sufficiente un alimentatore da cellulare o un powerbank di capacità > 2.500mAH. Il led verde sul dispositivo lampeggia durante la carica e resta acceso fine a fine carica. Al termine della carica riceverai comunque una notifica sulla App.
Il Tag contiene una batteria a bottone non ricaricabile (modello CR2032) che dura oltre 1 anno.
Lo stato delle batterie è visualizzato nel menù “Il mio Trackting” e riceverai una notifica non appena una delle due batterie scende ad un livello troppo basso.

NOTE
– Durante la ricarica il Tracker si spegne automaticamente, quindi se lo lasci costantemente collegato ad una fonte di alimentazione non funzionerà. Ma non preoccuparti se ti rimanesse inavvertitamente collegato a lungo al caricabatterie, c’è un sistema interno di protezione, quindi non corri alcun pericolo.
– Il led verde è presente sui dispositivi prodotti a partire da Giugno 2019.

Creazione Siti WebRealizzazione Siti Web Roma